La cappella della Sacra Sindone

Dall’incendio della notte del 11 Aprile 1997 sono passati quasi 22 anni. Ventidue anni in cui lo skyline della città è rimasto impresso nell’impalcatura della cupola del Guarini. Adesso lo skyline della cupola è finalmente libero da tubi e ponteggi.

E’ pero il suo interno dove si è sviluppato l’incendio he le sue facce sono ancora presenti, marmi anneriti e cadenti. Entrare nella Cappella del Sacra sindone fa effetto, molto effetto. Marmi neri all suo ingresso dal lato del Palazzo Reale e scaloni dalle pareti di marmo nero verso il duomo. La parte centrale, quella vera è propria dove al suo interno era conservata la sindone, col ricordo del pompiere che cercava di estrarre il sudario, deve esse ancora restaurata. Fra pochi mesi l’impatto sarà totalmente diverso, altre impalcature e altri tempi di restauro, speriamo questa volto molto più brevi.

Una calda luce invernale di un tardo pomeriggio passante dai finestroni ha evidenziato ancora di più la magnificenza di questo luogo.