Lyon Fête des Lumières

Sono stato per la mia prima volta a Lione per il festival delle luci e questo è il mio racconto di come ho vissuto questa festa fotograficamente.

Per fotografare le installazioni delle luci possono esserci varie soluzioni; con uno smartphone, a mano libera o con un treppiede.  

Muovendomi in gruppo l’ipotesi  treppiede ovviamente l’ho subito scarta. L’iPhone ovviamente in tasca ma per la fotografa notturna affidami solo a questo strumento mi sembrava un poco limitativo.

Uno dei COLOSSES sostiene il Pont Bonaparte – iPhone 8 editato con Luminar4

Ho optato così per un kit fotografico leggero costituito dalla mia fidata Fujifilm X-T2 e da un paio di obbiettivi, il classico fujinon 18-55mm e un Samyang 12mm.

Il tempo per fotografare la festa delle luci in una serata tutto sommato è abbastanza ridotto, le installazioni a Lione vengono accese alle 20 e spente alle 24. Se quattro ore possono sembrare tante bisogna pensare che le installazioni erano ben 36 sparse per tutta la citta, quindi ho pianificato seduta stante anche quale andare a vedere e fotografare.

Un padiglione riscaldato per vedere comodamente lo spettacolo di luci LES CUEILLEURS DE NUAGES proiettato attraverso il fiume Saona.

Quello a cui non avevo pensato, e che nessuno mi aveva accennato, era la calca umana presente per vedere le i giochi di luce. Letteralmente un fiume umano inverosimile nutrito passo-passo di vin brulé e raclette che a stento riusciva a muoversi fra le vie della città, dove sono rimasto più volte immobilizzato nel traffico pedonale (anche a senso unico) e impossibilitato a qualsiasi movimento…

Uno dei tanti banchi di cibo per strada. Qua una tartiflette

Infatti una delle installazioni principali non sono affatto riuscito a raggiungerla!!

La folla in Place des Jacobins in attesa dello spettacolo
Una delle tante strade piena di gente

Comunque le installazioni erano tante e togliendomi dagli ingorghi umani sono riuscito (credo) a portare a casa delle buone fotografie: intendiamoci subito, le mie personali fotografie saranno molto probabilmente in molti casi identiche a quelle delle altre migliaia di altri spettatori con reflex o smartphone che sia. Ma sono le mie fotografie, quelle per cui sono andato fino a Lione, quelle che sono riuscito a fotografare, quelle che ho selezionato, quelle che infine ho caricato su questo mio sito.

Come per tutte le installazioni il gioco di luci è continuo. Le combinazioni fotografiche dei colori sono davvero infinite.
Un altro momento dell’installazione PRAIRIE ÉPHÉMÈRE in Place Bellecour
l’installazione WASSERLEUCHTEN in Place des Jacobins
L’installazione LES LUSTRES in Place Louis Pradel
LES LUMIGNONS DU CŒUR in Place de la République
Come non chiudere questo articolo se non con la Cathédrale Saint-Jean

 

Un breve bonus video se sei arrivato fin qui del THE GIANTS OF LIGHT

Marcello